Prestito personale – Cessione del quinto dello stipendio

0

La Cessione del Quinto Stipendio è una tipologia di prestito personale riservata a lavoratori dipendenti, con restituzione della somma pattuita in rate mensili, nel rapporto massimo di 1/5 dello stipendio al netto delle ritenute. Questi finanziamenti sono destinati a tutte le categorie di lavoratori dipendenti, sia dello Stato e del comparto para-statale che delle aziende private, e ai pensionati. Il cliente offre a garanzia del finanziamento, tramite la azienda in cui lavora, il proprio lavoro dipendente e il proprio TFR (trattamento fine rapporto).

Il rimborso del prestito avviene con trattenuta della rata direttamente in busta paga. Ciò fa si che il rischio di insolvenza del debitore diminuisca fortemente, visto che, una volta dato il proprio consenso alla trattenuta in busta paga, il cedente non può più revocare il pagamento. Per questo tipo di finanziamento è previsto il coinvolgimento del datore di lavoro, in pratica sarà lui a pagare la rata alla Banca trattenendo l’importo dalla busta paga del proprio dipendente. Il Datore di Lavoro è obbligato ad accettare una richiesta di Cessione del Quinto da parte di un dipendente. La sottoscrizione del contratto vincola il datore di lavoro a due precisi obblighi:
– Deve trattenere la rata del finanziamento dalla busta paga del dipendente e versarla alla Banca erogante il prestito del quinto dello stipendio. Questo obbligo persiste per tutta la durata del piano di ammortamento, ma solo se c’è una busta paga su cui addebitare la rata. In caso di dimissioni, licenziamento o aspettativa il datore di lavoro interromperà il pagamento della rata, il datore di lavoro non è mai responsabile del corretto pagamento del prestito ma viene semplicemente incaricato del pagamento della rata.
– In caso di dimissioni o licenziamento dovrà trattenere ogni somma maturata dal dipendente presso l’azienda e versarla alla Banca, che la userà per estinguere totalmente o parzialmente il debito residuo. Per somme maturate si intende la liquidazione, l’ ultimo stipendio, il rateo della tredicesima o le ferie non godute.

La garanzia del prestito quindi risiede esclusivamente nella stabilità del posto di lavoro, la rata infatti viene pagata finché c’è una busta paga, o una pensione su cui addebitarla. Per questo motivo non possono essere finanziati i lavoratori autonomi nè i lavoratori con contratti a tempo determinato, a meno che il finanziamento termini entro la data di scadenza del contratto in corso.

Non è necessario presentare garanzie aggiuntive, la Banca non ha la necessità di valutare la situazione finanziaria del richiedente, addirittura la cessione del quinto permette di finanziare anche chi ha subìto insoluti e protesti.

Le caratteristiche principali di questi prestiti sono:
– La rata viene determinata entro una soglia massima pari al quinto dello stipendio percepito dal debitore. Tale importo, una volta determinato contrattualmente, resta fisso durante l’intero piano di ammortamento, non è prevista la possibilità di variarla durante l’estinzione del prestito;
– Le rate hanno periodicità mensile;
– La durata del finanziamento è stabilita entro un massimo di 10 anni, compatibilmente con la data di pensionamento del dipendente.
– I costi sono espressi dal tasso annuo nominale TAN, costante per tutta la durata del finanziamento, e soprattutto dal Tasso Annuo Effettivo Globale, TAEG.

La cessione del quinto stipendio è regolamentata dalla legge 180/50, la quale prevede anche una copertura assicurativa obbligatoria a tutela dell’intermediario finanziario che eroga il finanziamento nei casi di morte e di perdita del lavoro.

Alcune finanziarie che offrono questo servizio sono:
– Findomestic: banca specializzata nel credito al consumo dal 1984.
– Finatel: una tra le maggiori agenzie finanziarie che si occupa di distribuzione, consulenza, brokeraggio e mediazione nell’ ambito del credito.
– Cofidis: gruppo finanziario internazionale leader europeo del credito online e telefonico da 25 anni.
– Agos: azienda specializzata nel credito al consumo, offre carte di credito, finanziamenti e prestiti personali, flessibili e personalizzabili.

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.