Funzionamento collant a compressione graduata

0

Per quanto riguarda la circolazione del sangue nel nostro organismo, che serve sia a portare ossigeno ai vari apparati responsabili delle funzioni vitali, sia per eliminare anidride carbonica e scorie varie, il cuore è il motore o meglio la stazione di pompaggio del sangue. Infatti, contraendosi imprime sia una spinta poderosa al sangue, proporzionale alla distanza che questo deve compiere per arrivare a irrorare anche gli organi posti alla estrema periferia del corpo, sia una forza di aspirazione per richiamare, tramite le vene, il sangue carico, come abbiamo già visto, di scorie, per ripetere l’operazione.

Questa opera di aspirazione è resa più difficile per via della forza di gravità che tende a richiamare il sangue verso il basso, e per contrastare questo fenomeno, l’evoluzione naturale ha dotato il corpo umano di due particolari meccanismi: un complesso sistema di valvole nelle vene a senso unico, che impediscono al sangue, una volta aspirato, di refluire verso il basso, tra un battito del cuore e l’altro, e l’apparato muscolare.

A causa del passare del tempo e quindi dell’età, per stili di vita o abitudini non corrette, per particolari condizioni di lavoro particolarmente stressanti dal punto di vista fisico, tali meccanismi, soprattutto quelli degli arti inferiori, si indeboliscono al punto tale che il sangue tende a ristagnare, producendo i ben noti sintomi di gambe pesanti e stanche, caviglie gonfie e anche il gonfiarsi anomalo delle vene che tendono a trasparire attraverso la pelle. Per poter intervenire prima che questi inconvenienti passino, da semplice fattore estetico e tutto sommato senso sopportabile di affaticamento, ad un quadro clinico più serio, occorre aiutare il sistema circolatorio attraverso l’utilizzo di calze o collant a compressione graduata.

La compressione graduata

I collant a compressione graduata svolgono una vera e propria azione terapeutica andando a supportare, dall’esterno, quella funzione tipica dell’apparato cardiocircolatorio che, a causa del passare del tempo, o di altri innumerevoli fattori, non è più in grado di svolgere con efficienza. La scienza ha dimostrato che questi collant, svolgono una vera e propria funzione emodinamica, aiutando il sangue a fare ritorno al cuore proprio grazie alla compressione graduata esercitata sugli arti inferiori. La progettazione di questi collant è tale che esercitano la pressione massima in prossimità della caviglia, una pressione di media intensità in corrispondenza del polpaccio e la minima pressione intorno alla coscia, con un rapporto di 100% caviglia, 70% polpaccio, 40% coscia. L’ uso regolare e costante collant a compressione graduata non solo serve a prevenire l’insorgere dei problemi circolatori più leggeri come quelli sopra evidenziati, ma anche soprattutto ad evitare l’aggravarsi di stati patologici legati alla circolazione in quelle persone che , per diversi motivi, presentano uno o più fattori di rischio. In particolare, le calze e i collant a compressione graduata, sono state ideate soprattutto per scopi preventivi, per alleviare stanchezza e affaticamento, sensazioni di pesantezza, specialmente per quelle persone che devono stare in piedi per molto tempo e per le quali i disturbi causati al sistema circolatori, quali formicolii e gonfiore, sono più probabili.

Le calze a compressione graduata

Le calze a compressione graduata si possono classificare in base all’uso preventivo, conosciute anche come calze da riposo, e all’uso terapeutico. Le calze ‘preventive’ sono più gradevoli dal punto di vista estetico, sono più leggere, trasparenti, dispongono di una gamma di colori superiore ed esercitano una compressione mediamente inferiore rispetto a quelle per uso terapeutico. Sono soprattutto indicate in assenza di una patologia specifica e conclamata e utilizzate ai fini di prevenzione dell’insorgere di una specifica patologia per il quale l’individuo è considerato a rischio per via della ereditarietà o in quanto svolge un’attività lavorativa che l costringa a stare molte ore in piedi. Le calze terapeutiche, per contro, sono dei veri e propri dispositivi sanitari e, pertanto, devono essere utilizzati solo dietro specifica autorizzazione del medico. Per essere efficaci le calze ‘preventive’ o ‘riposanti’ devono esercitare una pressione di almeno 14mmHg, normalmente (ed erroneamente) indicata come 70 denari. Infatti spesso si usa indicare la pressione in denari, mentre l’unità di misura ‘denari’ serve a indicare la qualità del tessuto utilizzato per la fabbricazione della calza, misurandone il peso del filo. Le variazioni e differenze di compressione nei collant a compressione graduata vengono raggiunte attraverso il diverso dimensionamento dei fili di Lycra utilizzati per la loro fabbricazione e dalla differenziazione della loro tensione ottenuta attraverso una regolazione elettronica delle macchine tessili utilizzate. Le calze a compressione graduata sono utilissime per moltissime circostanze:

  • Prevengono l’insorgenza delle vene varicose, riducendo il rischio del 60% circa;
  • Esercitano un micro massaggio tale da contrastare il ristagno di liquidi prevenendo insorgenza della cellulite;
  • Svolgono una importante funzione di prevenzione di problemi venosi nelle donne in gravidanza, causati dalla diminuzione del tono vascolare provocato dagli ormoni della gravidanza;
  • Migliorano gli interscambi cellulari, contrastando l’accumulo di grasso adiposo.

Sul sito relaxsanshop.it avrete la possibilità di visionare calze e collant a compressione graduata che sono il meglio che si può trovare sul mercato per donare alle clienti un prodotto che assicuri, contemporaneamente il miglior comfort possibile unito agli effetti curativi richiesti, senza rinunciare alla propria femminilità e alla necessaria eleganza. Sono tutti capi realizzati con cura e che hanno le seguenti caratteristiche costruttive:

  • L’elastico al punto vita è morbido per consentire di portarle per lungo tempo senza soffrire per la costrizione e la pressione sulla pelle;
  • L’anatomia della forma le fanno aderire perfettamente ai fianchi e alla pancia e non le fanno scivolare in basso;
  • Tutte le cuciture sono realizzate a mano e sono piatte per non dare fastidio alla pelle;
  • La cucitura realizzata in prossimità delle dita dei piedi sono anch’esse realizzate in modo tale da non dare fastidio a causa di un utilizzo prolungato.

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.