Azioni ordinarie, risparmio e privilegiate

0

Nelle Società per Azioni, Spa, il capitale sociale è diviso in azioni. L’ azione è quindi un titolo rappresentativo di una quota della proprietà di una società. Il valore complessivo delle azioni di una società è detto capitalizzazione. Le azioni, dematerializzate negli anni 80, vengono scambiate sui mercati telematici azionari del mondo. Per comprare o vendere i titoli dematerializzati e’ indispensabile possedere un dossier titoli, mentre un tempo bisognava andare in banca a comprare o vendere le azioni, adesso grazie al trading online, si può fare questo a casa tramite internet. Grazie a commissioni inferiori e facilità di utilizzo, il trading online si stà diffondendo rapidamente.

Le azioni danno diritto a percepire un dividendo variabile in relazione all’ utile conseguito dall’ impresa. L’azione è quindi un titolo che non garantisce la restituzione del capitale investito o un rendimento minimo. Il rendimento varia a seconda dell’ apprezzamento del titolo o dei dividendi staccati; può essere elevato ma, può anche portare alla perdita completa del capitale. Il rendimento, nel caso in cui sia positivo, è al lordo delle ritenute fiscali che ammontano nelle operazioni di trading al 12,5 % del capital gain, cioè del guadagno ottenuto con la compravendita dell’ azione e l’ incasso del dividendo. Ripeto: Le ritenute fiscali vengono applicate esclusivamente sull’ utile realizzato con l’ incasso del dividendo o con l’ operazione di trading.

Esistono diverse tipologie di azioni. All’ interno di ciascuna categoria le azioni sono uguali e offrono uguali diritti. Quali sono le differenze tra azioni ordinarie, risparmio e privilegiate?

Le azioni ordinarie assegnano diritti societari e amministrativi, come quello di voto e di nomina nell’ assemblea ordinaria e straordinaria, e diritti patrimoniali, come il diritto a una quota dell’utile e a una corrispondente quota di partecipazione in casi di aumenti di capitale o di eventuale ricavo della liquidazione.

Le azioni privilegiate priv, sono azioni che assicurano all’azionista la precedenza nella ripartizione degli utili e nel rimborso del capitale all’atto dello scioglimento della società. In compenso le azioni privilegiate subiscono delle limitazioni nel diritto di voto, che è precluso nelle assemblee ordinarie, mentre è concesso in quelle straordinarie.

Le azioni di risparmio risp, sono prive del diritto di voto nelle assemble ordinarie e straordinarie, ma privilegiate nella distribuzione del dividendo. Le azioni risparmio danno diritto a ricevere un dividendo minimo garantito e maggiorato rispetto a quello ricevuto dai titolari di azioni ordinarie, fino ad almeno il 5% del valore nominale delle azioni stesse. Solitamente sono destinate ai piccoli risparmiatori che cercano più il rendimento dell’investimento che l’esercizio del diritto di voto.

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.