Affaticamento mentale, le piante e le spezie per superarlo

0

L’affaticamento mentale è in grado di esercitare sull’organismo le stesse reazioni conseguenti ad un affaticamento fisico durante una prestazione intensa, portando il soggetto a sentirsi spossato, assonnato, demotivato e irritabile. Eventi stressanti, ma anche il cambio delle stagioni, possono concretamente incrementare una stanchezza percepita a livello mentale da non sottovalutare.

In natura esistono diverse tipologie di piante in grado di intervenire a contrasto dei sintomi dell’affaticamento mentale, senza il bisogno di ricorrere ad alcun prodotto farmacologico. Ma quali sono queste piante benefiche di cui usufruire durante un particolare affaticamento mentale dovuto a diverse cause e circostanze?

 

PIANTE E SPEZIE UTILIZZATE PER CONTRASTARE L’AFFATICAMENTO MENTALE

GINSENG: questa pianta è in grado di agire stimolando il sistema neuroendocrino, migliorando lo stato della memoria, contrastando efficacemente la stanchezza mentale. Prima di assumere una tisana a base di Ginseng è tuttavia preferibile richiedere il parere del proprio medico in presenza di patologie come diabete, ipertensione, ma anche in presenza dell’assunzione di farmaci per la depressione e la coagulazione del sangue.

CAFFE’: la bevanda più amata e consumata al mondo si rivela possedere un effetto benefico a contrasto dell’affaticamento mentale in quanto, la caffeina, è in grado di inibire momentaneamente la percezione della stanchezza derivata dall’ormone dell’adenosina. Il caffè è in grado di aumentare il livello d’attenzione, ma in presenza di alcuni disturbi come insonnia e ipertensione il suo consumo dovrà essere limitato.

RODIOLA: anche questa pianta è in grado di contrastare l’affaticamento mentale, chiamata anche Rhodiola rosea, originaria delle montagne dove la sua crescita avviene spontanea. La rodiola viene utilizzata soprattutto all’interno della medicina tradizionale cinese come tonico, per contrastare lo stress e migliorare lo stato della memoria. Questa pianta inoltre non rientra nella categoria delle azioni eccitanti e può essere assunta senza effetti collaterali, migliorando il sonno e persino l’umore.

SOIA: anche questo vegetale può essere assunto sotto forma di bevanda (ad esempio il latte di soia), efficace contro la stanchezza mentale, la colesterolemia, presentando una ricca presenza di fosfolipidi utili per il nutrimento dei neuroni. Per trarre tutte le sostanze benefiche dalle bevande a base di soia sarà fondamentale accertarsi della provenienza biologica del prodotto.

VITAMINA C: indicata sia per la stanchezza fisica che per l’affaticamento mentale, adatta alla preparazione di tisane calde e infusi. La vitamina C può essere assunta ad esempio all’interno di una tisana a base di arancia. Le sue proprietà sono davvero tante anche se è principalmente conosciuta per migliorare le difese immunitarie e renderle pronte per un’eventuale raffreddore o malanno di stagione. Tra le altre proprietà vi è la capacità antiossidante che permette di rallentare l’invecchiamento della pelle e la capacità di formare il collagene che aiuta i muscoli a rinforzarsi oltre che i vasi sanguigni e le nostre ossa.

CANNELLA: la tisana alla cannella contrasta efficacemente l’affaticamento mentale sporadico e lieve, con un’azione stimolante e un gusto speziato ma dolce. Tra le ottime proprietà della cannella è da ricordare che viene inoltre utilizzata per combattere il colesterolo ma ha anche un uso antibatterico e stimolante dell’apparato digerente. Come per la vitamina C, anche la cannella è un’ottima soluzione per chi sta affrontando la fase influenzale. Nell’antica medicina cinese veniva utilizzata per tutti quei disturbi derivanti dal freddo e per alleggerire i dolori mestruali.

ROSMARINO: anche questa spezia comunemente utilizzata in cucina può essere assunta sotto forma di tisana come un valido aiuto contro l’affaticamento mentale, soprattutto in presenza di un forte periodo di stanchezza emotiva. Ad essere utilizzati saranno in questo caso i fiori della pianta.

LIEVITO DI BIRRA E PAPPA REALE: anche questi due ingredienti, di origine biologica, possono contrastare l’affaticamento mentale per via dell’azione benefica svolta a livello dei neuroni.

ORTICA: indicata contro l’affaticamento mentale e la spossatezza provocata dai processi digestivi lenti, ricca di sali minerali, vitamine, acidi caffeici.

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.